Moto Itinerari

DOLOMITI FRIULANE

Partiamo da Maniago, nota per l'arte fabbrile, che assegna a Maniago il nome di città del coltello. Da visitare il Museo dell'arte fabbrile e delle coltellerie aperto al pubblico dal 1998. La cittadina sorge in una piana ai piedi delle Prealpi Carniche, che si estendono alle spalle dell'abitato. Da qui prendiamo la SP2 che ci porta a Meduno e proseguiamo, passando per Sequals e Valeriano, vers ...continua

GREVE IN CHIANTI - MONTE SAN SAVINO

Il giro inizia a Greve in Chianti la cui piazza può essere una sosta piacevole. Si prosegue sulla SS222 direzione Panzano. Appena usciti da Greve, la strada comincia a salire e diventa molto divertente. Arrivati a Panzano in Chianti si può visitare il piccolo ma ben conservato centro storico. Si scende poi lungo la stessa statale e dopo circa 2 km si arriva ad un bivio (9,7 km dal punto di ...continua

2° PARTE MONDOVÌ: ALLA SCOPERTA DELLE VALLI MONREGALESI

Ritorna alla 1° tappa Al bivio Artesina-Prato Nevoso svoltare a sinistra in direzione di Prato Nevoso. Dopo una serie di curve e tornanti si arriverà alla partenza degli impianti di risalita di Prato Nevoso (m 1620) che fa parte del comprensorio sciistico del Mondolè Ski che offre agli amanti della neve oltre 120 km di piste. Da qui, accolti ...continua

2° tappa: L'APPENINNO DI FROSINONE E LA COSTA DI LATINA

Ritorna 1° tappa Da Sezze scendiamo verso Priverno per assaporare le specialità del posto come la falia (incroco fra pane e pizza), le zuppe di verdure o di legumi, le fettuccine all’uovo, gli amaretti o vari tipi di ciambelle, come le ciambelle col vino o le ciambelle cresciute. Dopo esserci riempiti per bene scendiamo a sud-ovest, fino ...continua

UN PERCORSO TRA STORIA E NATURA: LA BASILICATA

Il nostro viaggio comincia da Potenza (capoluogo di Regione e di provincia), citta' caratterizzata da un pregevole centro storico nei pressi della via Pretoria; di non meno rilievo sono le scale della citta' che bilanciano il dislivello fra i quartieri periferici ed il centro, e le splendide chiese. Caratteristica e' la sfilata dei Turchi, che si celebra il 29 maggio, giorno che precede i festeggi ...continua

IL PASSO DEL MONCENISIO

Partendo da Avigliana (TO) si percorre tutta la Val Susa, è un percorso pianeggiante fino a Susa, poi inizia la salita da Novalesa, dove in 7,5 km si sale dai 753 m ai 1419 m. Qui troviamo lo scenario mozzafiato della diga di Moncenisio, il più alto comune della val Cenischia, è uno dei più piccoli comuni italiani che non conta neppure 50 abitanti anagrafici. A fianco del lago in locali ...continua

IL PARCO DELL'ORECCHIELLA

Partiamo da Pieve Fosciana e procedendo verso sudovest ci immettiamo nella SP16 e successivamente nelle SP47 e SP48. Giungiamo a Villa Collemandina, facente parte del Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano e proseguiamo verso il Parco dell'Orecchiella rimanendo sempre sulla SP48. Il Parco dell'Orecchiella un'area naturale protetta ed è situato nei territori della Garfagnana. Il Parco ...continua

I PARCHI NATURALI TRA TRENTINO ALTO ADIGE E VENETO

Siamo a Campo Tures e se potete permettervi di fermarvici un giorno intero prima di salire in sella e partire per il nostro viaggio, vi consigliamo le cascate di Riva, che si possono visitare effettuando una leggera passeggiata in mezzo al bosco. Saliti in moto ci dirigiamo verso Transacqua percorrendo la SR203, il paese si trova tra il Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi e il Parco Natura ...continua

LA VIA DEL MARE

Questo itinerario, di circa 160 km, particolarmente adatto a tutti i tipi di moto e ai diversi stili di guida, ci accompagna fino a Termoli, dove un mare incontaminato, accoglie annualmente migliaia di turisti. Partiamo da Campobasso e dopo pochi km imbocchiamo ”SS 87″, strada molto conosciuta e praticata dai motociclisti. Dopo le prime curve iniziamo a capire il perchè della sua fama ...continua

GIRO DEI PARCHI NAZIONALI D'ABRUZZO

Partiamo da Sulmona, a ridosso del Parco Nazionale della Majella, città nota nel mondo per la produzione dei confetti. Transitando sulla SS17 e imboccando successivamente la SP56 e la SS84 arriviamo a Pescocostanzo, siamo sul versante sud del Parco Nazionale della Majella. All'interno del parco si trovano ben sette riserve naturali statali e alcuni beni d'interesse culturale, tra i più rilevan ...continua

AGRIGENTO - RAGUSA

Località toccate: Agrigento, Naro, Vittoria, Ragusa. Dalla rotonda nella Valle dei Templi la SS. 115 prosegue alla volta di Gela, Ragusa e Siracusa attraversando il vicinissimo centro abitato del Villaggio Mosè. Subito dopo la statale presenta circa 20 chilometri di curve abbastanza veloci e impegnative molto belle da percorrere, si supera in tal modo il bivio per Palma proseguendo in un lu ...continua

IN VIAGGIO TRA LE COLLINE DEL BASSO MONFERRATO

La zona nord dell’Astigiano è chiamata “Basso Monferrato “, zona di produzione vinicola del vino Freisa, Malvasia e verso est del vino Grignolino è anche conosciuta per il suo percorso di pievi romaniche e castelli. PARTENZA! Si parte da Asti e si prosegue in direzione Asti-Chivasso (S.S. 458), si incontra il comune di Settime dove in cima alla collina si può ammirare il castello ...continua

URBINO E GROTTE DI FRASASSI - PASSANDO TRA LE STARDE UMBRE

Partiamo da Urbino. Qui, molto conosciuto e visitato, è il Palazzo Ducale, uno dei più interessanti esempi architettonici ed artistici dell'intero Rinascimento italiano. Il palazzo è sede della Galleria nazionale delle Marche. Prendendo la SS73Bis arriviamo a Fossombrone. E' il maggior centro della media val Metauro ed è caratterizzato da un centro d'impronta medievale disteso sul pendio ...continua

2° TAPPA CARAGLIO: LE VALLI GRANA, GESSO E STURA

Ritorna alla 1° tappa Nuovamente in sella alla moto, da Colle della Maddalena, Larche, Francia si scende fino a raggiungere la SS21 che ci porta a Vinadio: qui, svoltando a destra, è possibile percorre l’antica strada militare (asfaltata) che si snoda lungo il fiume Stura. Arrivati al bivio per Festiona, si svolta a destra e si sale verso il ...continua

6 VALICHI ATTRAVERSO UMBRIA TOSCANA E ROMAGNA

Partenza da Perugia per raggiungere lungo la E45 la prima tappa: Chiusi della Verna attraverso il valico dello Spino (1000 m). Quindi direzione Bibbiena, passo della Consuma (1000 m) con direzione Pontassieve. Prima di Pontassieve girare per Pomino, quindi verso Londa e Stia attraverso il passo della Croce ai Mori (1000 m). Quindi direzione Santa Sofia FC attraverso il Passo della Calla (1300 m). ...continua

Se vuoi inserire in queste pagine i tuoi itinerari in moto clicca qui